Fiamma eterna | Stadio Olimpico di Berlino

Lo Stadio Olimpico di Berlino è un luogo speciale per gli appassionati di sport e da oltre 14 anni è il mio secondo salotto. È la casa dell’Hertha Berlino e ho vissuto gli alti e bassi della squadra sia in seconda lega che nelle competizioni europee. Avendo visitato molti luoghi e stadi, posso dire con certezza che non c’è niente di meglio di una partita in casa a Berlino.

Ho sempre cercato lo scatto perfetto che potesse catturare l’essenza dello Stadio Olimpico. Mi è venuto in mente che il sole avrebbe potuto illuminare l’intera struttura attraverso il secondo lato dello stadio. Tuttavia, questo era possibile solo in quattro giorni all’anno, il che rappresentava una sfida considerando il clima di Berlino.

Finalmente, il 10 marzo 2014, alle 17.45, le condizioni erano perfette. Ho cercato di convincere il guardiano ad aprire il cancello per avere una visione chiara dello stadio, ma si è rifiutato. Tuttavia, un camion delle consegne ha lasciato l’area dello stadio e ho avuto una breve finestra di opportunità per catturare lo stadio immerso nella luce del sole.

Vale la pena notare che la luce del sole è interrotta dalla vasca del fuoco per la fiamma olimpica, nota come Fiamma Eterna.

Storia dello stadio di Berlino

Lo Stadio Olimpico di Berlino è un luogo storicamente importante che ha ospitato molti eventi importanti, tra cui le Olimpiadi estive del 1936. Lo stadio è stato originariamente progettato dall’architetto Werner March e costruito tra il 1934 e il 1936. Era destinato a contenere fino a 100.000 persone e rappresentava un elemento cruciale di propaganda per il regime nazista.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, lo stadio divenne parte della zona di occupazione britannica in Germania e successivamente fu utilizzato come sede di partite di calcio, tra cui la finale della Coppa del Mondo FIFA del 1974. Lo stadio è stato sottoposto a una significativa ristrutturazione in vista della Coppa del Mondo FIFA 2006, che si è tenuta in Germania, e ora ha una capacità di 74.475 persone.

Il design dello stadio è caratterizzato da un’architettura monumentale, compresa la sua forma ellittica, che intendeva evocare gli antichi stadi greci. Anche il caratteristico Campanile Olimpico, alto 77 metri, conferisce allo stadio un aspetto iconico.

Una delle caratteristiche più singolari dello stadio è la Campana Olimpica, che pesa 4.764 chilogrammi ed è stata fusa dal metallo dei cannoni francesi catturati durante la Prima Guerra Mondiale. La campana viene suonata prima dell’inizio dei principali eventi ed è uno dei suoni più riconoscibili associati allo stadio.

La ricca storia e l’architettura unica dello stadio lo hanno reso una meta imperdibile per i turisti che visitano Berlino. Oltre agli eventi sportivi, lo stadio ospita anche concerti e altri eventi culturali durante tutto l’anno. I visitatori possono partecipare a visite guidate dello stadio per conoscere meglio la sua storia e vedere alcune delle sue caratteristiche più impressionanti, tra cui il Campanile e la Campana Olimpica.

Dettagli tecnici

Fotocamera: Canon EOS 500D
Obiettivo: Canon EF-S 10-22 mm @ 16 mm
ISO: 100
Esposizioni: 7 in passi di 1 EV
Apertura: 13
Tempo di esposizione (centrale): 1/15s
Treppiede: Manfrotto 190CXPRO4
Dimensione: 13,1 MPx
Data: Scattata nel marzo 2014
Luogo: Davanti alla porta orientale dello Stadio Olimpico di Berlino
Software: Lightroom 5.2, Photoshop CS6, Photomatix Pro

Link interessanti sullo Stadio Olimpico di Berlino

” Stadio Olimpico: Orari di apertura
” Biglietti per una partita: Hertha BSC

 

Lisandra Correia

Lisandra Correia

More photos to discover:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nico Trinkhaus Portrait

Nico Trinkhaus
Photography

Do you like what you see?

Most of our photos are available as Fine Art Prints and can be licensed for business use. Contact us!